Home » Eventi » EVENTO SPECIALE - MACBETH

EVENTO SPECIALE - MACBETH

EVENTO SPECIALE - MACBETH - Cinema Farnese

MARTEDI, 19 NOVEMBRE, ORE 18:30
NEXO DIGITAL E CINEMA FARNESE PERSOL PRESENTANO: 

NATIONAL THEATRE LIVE 
più grandi successi dal prestigioso palcoscenico di Londra al cinema

Cinema Farnese Persol e Nexo Digital sono lieti di presentarvi "Macbeth", di William Shakespeare. Regia di Rob Ashford e Kenneth Branagh, con Kenneth Branagh e Alex Kingston. 
Solo per un giorno, martedì 19 novembre alle ore 18:30, potrete ammirare questa splendida opera teatrale nelle migliori sale italiane.  
La proiezione sarà in lingua originale con i sottotitoli in italiano.

La tragedia shakespeariana del Macbeth è stata rappresentata in innumerevoli riadattamenti nel corso dei secoli. Il dramma si snoda su un tema sempre attuale: la brama di potere e le sue insidie. La trama è nota e mostra l’avverarsi delle predizioni fatte a Macbeth (generale dell’esercito scozzese) e al suo compagno Banquo da parte di tre streghe riguardo l’ascesa al trono di Macbeth e una discendenza reale per Banquo. La profezia scatena in Macbeth un’insaziabile fame di potere e lo incatena ad una logica perversa. Nominato dal re di Scozia signore di Cawdor, il protagonista -con la complicità della spregiudicata Lady Macbeth- mette in atto un cinico piano omicida. Banquo viene ucciso dai sicari di Macbeth e Lady Macbeth organizza l’omicidio di re Ducan. Rassicurato da una nuova predizione delle streghe (Nessuno nato da donna potrà far danno a Macbeth), Macbeth diviene il tiranno di Scozia. Visioni, incubi e spettri aleggiano nelle sale del castello e assalgono la mente di Lady Macbeth che in un disperato tentativo di ripulirsi le mani e la coscienza dal sangue degli omicidi commessi, sparisce di scena, facendo intuire un suicidio. Dietro la seconda predizione delle streghe si nasconde una nuova tragica verità: l’esercito d’Inghilterra, guidato da Malcolm e sostenuto da MacDuff, muove contro il tiranno di Scozia. Prima di infliggere il colpo mortale a Macbeth, MacDoff svela di essere stato strappato prima del tempo dal ventre di sua madre, rendendo chiaro il drammatico presagio.

Macbeth di Rob Ashford e Kenneth Branagh è una produzione contemporanea elettrizzante cui fanno da quinte per l’occasione i muri medievali di una cattedrale sconsacrata di Manchester.

Rob Ashford (1959): coreografo americano con una lunga esperienza teatrale alle spalle. Studia danza alla Point Park University a Pittsburgh. Diventa ballerino a Broadway e viene lanciato nella carriera di coreografo da Rob Marshall. Nel 2002 vince il Tony Award con Thoroughly Modern Millie e ottiene una candidatura al Drama Desk per la miglior coreografia. Da quel momento ogni sua coreografia a Brodway ottiene un Award. Il debutto teatrale di Ashford è proprio a Londra, dove cura le coreografie per il National Theatre e per l’English National Opera; il suo lavoro riscuote grande successo anche alla Scala di Milano e al teatro Cahtelet a Parigi. Il suo lavoro spazia dal teatro alla produzione cinematografica e televisiva.

Kenneth Branagh (1960): formatosi alla Royal Academy of Dramatic Arts, nel 1984 entra a far parte della Royal Shakespeare Company. Il successo delle sue interpretazioni nei teatri inglesi è rapido. Fonda nel 1987 la Renaissance Theatre Company e a quell’anno risale il suo esordio sul grande schermo. Nel 1989 Branagh porta al cinema Enrico V ottenendo, con due nomination come miglior attore protagonista e per la miglior regia, uno straordinario successo. E’ così che si afferma a livello internazionale come perfetto interprete della tragedia shakespeariana. Nota la sua interpretazione di Iago nell’Othello di Oliver Parker e il suo Frankenstein, discussa trasposizione del celebre classico.