Home » Archivio Film » I BAMBINI SANNO

I BAMBINI SANNO

I BAMBINI SANNO - Cinema Farnese

Mattinee per le scuole
15 maggio ore 10.00
 

 

Un film di Walter Veltroni

TRAMA (MY MOVIES)

Trentanove bambini, tra gli 8 e i 13 anni, italiani di oggi, rispondono, dalle loro camerette, alle domande di Walter Veltroni su amore, famiglia, Dio, omosessualità, crisi. A mo' di prologo, un montaggio di sequenze di film sull'infanzia: BaarìaIo non ho pauraKaosGremlinsStand By Me, e su tutti, I 400 colpi, evocato da una scena in cui un bambino, oggi, esaudisce il sogno di vedere il mare.  
La seconda regia di Veltroni parte da Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupery: "I grandi non capiscono mai niente da soli e i bambini si stancano di spiegargli tutto ogni volta". Dopo il passato (Quando c'era Berlinguer) Veltroni guarda al futuro tramite l'infanzia, alla ricerca dei valori della "sinistra che vorrebbe" (per citare uno dei suoi ultimi libri): pacifismo, uguaglianza, diritti civili. Lo fa opponendo una primigenia, presunta purezza dei bambini al cinismo dell'età adulta/politica. Nella speranza che, facendoli enunciare ai suoi protagonisti (gli adulti di domani) tali valori si imprimano nel Dna del Paese.  
Il cuore del film è il casting curatissimo, a dispetto dell'apparente semplicità: i 39 sono stati scelti da una rosa di 350. Volti peculiari, rappresentanti di multiculturalità, diversità sociali e ogni tipo di trauma. Un filippino in ristrettezze economiche, una bambina nigeriana abbandonata dal padre, una giovanissima musulmana che dialoga con le altre religioni, il rom col padre in carcere. Il piccolo circense, il genio matematico, il malato di leucemia allontanato dai compagni, due gemelle di cui una con sindrome di Down, la figlia di una coppia di lesbiche, i figli orfani di un padre ebreo omosessuale e il nipote di vittima del terrorismo.